27. Curriculum vitae: quali dati pubblicare e chi risponde in caso di violazione

In caso di pubblicazione di dati personali nel Curriculum vitae, chi ne risponde e come si può regolare la situazione?


La pubblicazione del curriculum vitae sul sito dell’ente è richiesta nelle seguenti occasioni:

  1. Nel caso di conferimento di incarico politico o di vertice (art. 14 del decreto legislativo 33/2013);
  2. Nel caso di attribuzione di un incarico di consulenza o collaborazione (art. 15 del decreto legislativo 33/2013);
  3. Nel caso di conferimento di incarico di commissario nelle gare d’appalto (art. 29 del Dlgs 50/2016)

In tutte le situazioni prima elencate e nelle altre, nelle quali si richieda la pubblicazione del curriculum, per la pubblica amministrazione l’adempimento consiste nell’obbligo di riportare sul sito istituzionale il documento trasmesso dal soggetto a cui viene conferito l’incarico. È necessario, infatti, che vi sia una stretta corrispondenza tra il documento pubblicato e quello oggetto di valutazione. Da ciò discende che l’ufficio che ne ha la competenza, deve provvedere alla pubblicazione del documento così come è stato prodotto.

Tuttavia, poiché, di norma, è quest’ultimo ufficio a rispondere di ciò che pubblica, dovrebbe avere cura di epurare ogni dato personale che sia ridondante (data di nascita, telefono, codice fiscale, appartenenza ad associazioni, ecc.). Ma nel caso del curriculum, essendo un documento predisposto direttamente dall’interessato, potrebbe comportare la rimozione di informazioni che questi potrebbe ritenere utili e che intenda pubblicarli ai fini della conoscenza del proprio profilo, delle sue appartenenze associative o di altre scelte a carattere personale.

Per questa ragione, oltre che per liberare gli uffici da ogni eventuale responsabilità al riguardo, è necessario che ogni curriculum venga accompagnato da una formula che contempli la specifica autorizzazione alla pubblicazione del documento e di ogni contenuto che viene riportato, anche se relativo a informazioni di carattere personale e non strettamente necessarie alle finalità della pubblicazione.

Tale formula è da considerarsi una condizione necessaria e indispensabile per la pubblicazione di un curriculum allo scopo di acquisire la piena consapevolezza dell’interessato che ogni informazione, così come riportata nel documento sarà oggetto di pubblicazione sul sito istituzionale.

Riporto di seguito una bozza di autorizzazione-tipo

Si autorizza la pubblicazione del presente curriculum (o del curriculum prodotto in data…. e allegato alla presente comunicazione) e di ogni informazione in esso contenuta, così come riportata nel documento, liberando l’Ente…. da ogni eventuale responsabilità che possa derivare dalla divulgazione dei dati, sia in ordine alla loro veridicità, sia riguardo alla tutela della riservatezza. 

Si precisa che tale autorizzazione è limitata esclusivamente agli obblighi di legge relativi agli adempimenti relativi alla procedura…. . Conseguentemente il documento non dovrà essere reso pubblicamente accessibile una volta decorso il termine prescritto dalle norme di legge

 

Total Page Visits: 410 - Today Page Visits: 1